Incontro Protezione Civile al comune di Gaiole in Chianti

Nella giornata di ieri al comune di Gaiole in Chianti si è tenuto un convegno sul tem20161210_171709a delle protezione civile e la gestione di eventi sul territorio. Hanno partecipato molti esperti nel settore, e per Racchetta è intervenuto il presidente Leonardo Tomassoli, per spiegare il ruolo del volontariato nel sistema di protezione civile. Ha partecipato anche il sindaco del comune.

Tomassoli ha spiegato l’associazione, dalla nascita, all’evoluzione ad oggi. Delle strutture che ospitano i volontari, ai mezzi con cui i volontari intervengono e di come La Racchetta essendo un’associazione di protezione civile riesce ad aiutare negli eventi. Di come viene organizzato il volontariato, facendo capo ad articoli fondamentali come l’Art. 1 che riconosce il valore sociale del volontariato e l’Art. 2 che definisce l’attività di volontariato. Inoltre ai volontari sono riconosciuti dei diritti, a cui fa capo la normativa del Volontariato: D.P.R. 194/2001. Nel corso dell’incontro sono stati trattati quasi tutti gli articoli riguardanti il volontario.

Temi ripresi da Elvezio Galanti, che sottolinea che il volontariato è un ente efficiente e non un rincalzo. Il professore spiega che la protezione civile non è un ente, ma un organo che raggruppa amministrazioni, associazioni e autorità. L’informazione deve essere alla base della protezione civile, i cittadini devono sapere, devono venire a conoscenza di come comportarsi in caso di bisogno. Inoltre ha ribadito di come le amministrazioni comunali si devono organizzare per un piano di protezione civile.

convegno gaiole racchetta 3Un’altro intervenuto è il dott. Riccardo Azzara, facente parte dell’ingv (ente pubblivo di ricerca rischio sismico e vulcanologico) ha esposto la questione terremoti sul nostro territorio e di come sono generati. I terremoti sono eventi imprevedibili, e spetta a noi essere a conoscenza di essere in un territorio ad alto rischio. In Italia gli appennini sono ad alto rischio, poiché essi stessi sono frutto dello sfregamento delle placche Africane e Euro Asiatiche. Infatti un terremoto è dovuto all’energia rilasciata nello sfregamento di due faglie. Anche i vulcani sono causa di terremoto, rischio meno frequente nei nostri territori.

Il dott. Luciano Lazzeri, geologico, ha ripreso il tema dei terremoti per spiegare i vari terreni presenti nei territori, e che a seconda del terreno abbiamo diversi effetti delle scosse.

Un incontro aperto alla popolazione che ha chiarito di versi aspetti della protezione civile e su come funziona. Crediamo che il primo metodo per aiutare sia informare la popolazione, e come Racchetta stiamo facendo il possibile.

Precedente Auguri Di Buon Natale Successivo Continua la lotta contro gli incendi boschivi in pieno inverno